BKV DNA Quantitation

Il poliomavirus umano BK (Polyomavirus hominis 1) appartiene al genere Polyomaviridae, è un senza envelope contenente DNA circolare a doppio filamento di circa 5 Kb. Fu identificato per la prima volta nel 1970 nelle urine di un soggetto che aveva ricevuto un allotrapianto renale dal nome BK, che sviluppò una stenosi ureterale.

L’infezione da poliomavirus umano BK si verifica negli anni della prima infanzia ed è asintomatica o associata a febbre e lievi sintomi a carico delle vie respiratorie superiori. Fino al 90% degli adulti sono sieropositivi. Si ritiene che la trasmissione avvenga per via respiratoria, ma questo non è ancora stato definitivamente dimostrato. Dopo l’infezione primaria, il virus BK entra in uno stato di latenza a carico delle cellule uroepiteliali e dei linfociti. Si ipotizza la presenza di altri serbatoi d’infezione latente, attualmente non ancora identificati. Il virus rimane quiescente fino a quando s’impone uno stato naturale o iatrogeno di immunosoppressione.

Nelle donne in gravidanza e negli anziani è stata riscontrata la presenza BKV nelle urine. Una replicazione attiva del virus si osserva frequentemente anche nella popolazione affetta da HIV/AIDS. La maggiore incidenza di infezione si verifica nei pazienti che si sono sottoposti a trapianti d'organo solido e midollo osseo. Dato il tropismo del virus BK per l’epitelio genitourinario, la manifestazione più comune consiste in una patologia del tratto genitourinario. Il BKV può provocare cistite emorragica, stenosi uretrale e nefrite tubulointerstiziale che, in caso di trapianto renale, possono portare a un insuccesso irreversibile del trapianto.

Sebbene l’uso dell’esame citologico delle urine per la determinazione delle cellule con inclusioni virali da BKV (decoy cells) sia in uso da anni, sono emerse nuove modalità diagnostiche per rilevare il BKV, tra cui biopsia tissutale, coltura virale e sierologia. Negli ultimi anni, i dosaggi molecolari come i test di PCR real-time si sono anch’essi rivelati strumenti utili per la determinazione/quantificazione del virus BK grazie a sensibilità elevata, specificità, facilità d’impiego e metodo rapido.

BKVDNAQT.CE, 50 test  |  BKVDNAQT.CE.25, 25 test  |  BKVDNAQT.CE.100, 100 test
test in Real Time PCR per la determinazione quantitativa del DNA del virus BK nel plasma umano e nelle urine. La presenza di un controllo interno (IC) di estrazione/amplificazione permette di monitorare l’intero processo.

Il kit contiene una curva standard con 4 punti di calibrazione per permettere la determinazione del carico virale.

Sensibilità analitica – LOD – 1 copia/µl
Range dinamico – da 1.32 x105 a 1.32 x100 copie/µl
Sensibilità diagnostica – 100%
Specificità diagnostica - > 99.5%


Eurospital Spa - Via Flavia 122 - 34147 Trieste - P.IVA: 00047510326 - C.S. € 2582000 CF e Reg. Impr. 00047510326 - REA TS 38955
Eurospital © 2022 - Privacy - Site credits