Chlamydia pneumoniae

Epidemiologia delle infezioni da Chlamydia pneumoniae

Chlamydia pneumoniae, scoperta nel 1965 ma classificata come nuova specie solo nel 1989, è un batterio Grem-negativo a proliferazione intracellulare obbligata che attacca le mucose del tratto respiratorio.

Il ciclo di sviluppo di Chlamydia inzia quando un corpo elementare penetra nella cellula ospite per fagocitosi. Intorno ad esso si forma un vacuolo citoplasmatico in cui il corpo elementare evolve a corpo reticolare.
Dopo 24 ore, per scissione binaria, si formano nuovi corpi elementari.
La loro liberazione, per esocitosi o lisi dopo 72 ore, causa l'infezione delle cellule vicine.

Chlamydia pneumoniae, di cui al momento risulta definito un solo sierotipo ed i cui ceppi più difusi sono TW-183, AR-39 e iol-207, è un patogeno ubiquitario essendo coinvolto anche in patologie extrapolmonari.
Le infezioni sono frequenti nella popolazione generale a tutte le età e possono presentarsi in forma endemica o epidemica.

Chlamydia pneumoniae, causa circa il 10% dei casi di polmonite acquisita in comunità e il 5% delle faringiti, bronchiti e sinusiti. I sintomi clinici sono simili a quelli indotti dagli altri patogeni respiratori, solo più marcati e curabili con terapia antibiotica.

Diversi autori hanno recentemente evidenziato una correlazione tra infezione di Chlamydia pneumoniae e asma, così come con le broncopneumopatie croniche ostruttive, con l'otite media e le tonsilliti.

Altri studi sieropidemiologici hanno indicato la correlazione con il cancro polmonare, i linfomi maligni sia Hodgkin che non-Hodgkin, l'aterosclerosi, l'ateriopatia coronaria e la sclerosi multipla.

 

CP TEST

Il primo test ELISA specie-specifico per Chlamydia pneumoniae che consente la determinazione di tutte le classi di anticorpi: IgG, IgA ed IgM.

L'utilizzo combinato di Cp test e di Myp test è di grande aiuto nella diagnosi di "polmoniti acquisite in comunità" ed in generale nella diagnosi di infezioni delle vie aeree sopratutto in età pediatrica.

I test sierologici sono considerati il "gold standard" per la diagnosi clinica.


Eurospital Spa - Via Flavia 122 - 34147 Trieste - P.IVA: 00047510326 - C.S. € 2582000 CF e Reg. Impr. 00047510326 - REA TS 38955
Eurospital © 2018 - Privacy - Site credits